Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

 Discipline coinvolte: Arte, Tecnologia.

 Finalità: manipolare in libertà, trasformare i materiali noti dando   loro un senso differente, educarsi all'analisi delle opere d'arte,   alla loro valorizzazione e cura, conoscere il Barocco, affinare le     proprie capacità tecnologico-manipolative.

 Spazi: l'aula scolastica, con i banchi disposti nelle isole   cooperative.

 Tempi: una lezione di 2 ore.

 Metodologie proposte: Learning by Doing, attività laboratoriale,   Cooperative Learning.

 

 

Dopo aver osservato alcuni quadri di rilevante valore artistico, viene proposto ai bambini di creare una cornice barocca dorata, con pasta di diversi tipi e formati. Ogni cornice, incollata su cartoncino e dipinta con colori dorati spray, conterrà una foto dei piccoli artisti, in costume barocco.

Questa attività porta con sé anche una piccola, ma innegabile, componente cooperativa. Infatti, è vero che ogni alunno realizza in autonomia la propria cornice, ma i materiali e gli strumenti di lavoro vengono consegnati ad ogni gruppo di bambini, che ne ha quindi la responsabilità condivisa.

Inoltre, il particolare contesto di lavoro non penalizza alcuno stile cognitivo ed esalta al contrario le diverse intelligenze degli alunni.

 
 

 Questa attività, svolta in classe, in collaborazione con l'esperto di uno dei Musei cittadini, consente ai bambini di manipolare in libertà un elemento della vita quotidiana che conoscono molto bene (la semplice pasta cruda), rivisitato però in chiave artistica. La sperimentazione verso la creazione di qualcosa di "bello" e "prezioso", come una cornice dorata, trasporta i bambini in una dimensione ludica e rilassata, contribuisce a creare un clima di classe collaborativo e cooperativo (condivisione degli spazi-isola e dei materiali), aumenta l'autostima del singolo (non ci sono cornici migliori di altre) e consente ad ognuno di esprimere la propria visione artistica in autonomia e senza l'inevitabile pressione della valutazione tradizionale.