Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

 

 

 

 

CLASSE:

seconda

TEMPI:

5 settimane, 2 ore a settimana

DISCIPLINE:

italiano

arte e immagine

tecnologia

 

ATTIVITÁ:

Realizzazione di un libretto sull’autunno attraverso un percorso che prevede il lavoro individuale e collettivo.

In una prima fase esplorativa si è lavorato sulle caratteristiche dell’autunno attraverso il brainstorming. Dopo aver scritto alla lavagna, “Da cosa capisco che è iniziato l’autunno”, i bambini hanno iniziato a dire tutto ciò che veniva loro in mente sul tema. L’insegnante ha scritto alla lavagna tutte le proposte emerse.

Durante la seconda fase si è proceduto alla categorizzazione degli argomenti in grandi famiglie concettuali: il tempo meteorologico, il tempo cronologico, gli animali che vanno in letargo, gli animali che non vanno in letargo, la frutta e la verdura di stagione. I bambini hanno ordinato tutte le idee emerse durante il brainstorming ponendole all’interno della categoria ritenuta più idonea.

Durante il fine settimana i bambini hanno intervistato almeno tre familiari ponendo loro la domanda: “Da cosa capisci che è iniziato l’autunno?”.  Dopo la lettura delle interviste, i bambini hanno individuato le novità emerse sull’autunno e le hanno inserite nella giusta categoria.

La seconda parte del progetto ha coinvolto i bambini in un lavoro cooperativo.

La classe è stata suddivisa in tanti gruppi quante le categorie individuate nella fase precedente. Abbiamo così creato 5 gruppi eterogenei e assegnato a ciascuno il compito di approfondire un argomento, corrispondente alla categoria, per poi riportarlo alla classe.

La parte creativa era finalizzata all’arricchimento del cartellone sull’autunno, che i bimbi avevano già creato, grazie alle nuove notizie apprese durante le fasi di approfondimento.

L’obiettivo finale era la realizzazione di un libretto, composto da foto, testi e disegni, a testimonianza dell’attività realizzata insieme.

Organizzazione dei bambini/ragazzi della classe

Ogni gruppo era composto da 4-5 bambini. Ciascuno riceveva in dotazione:

  • una tabella da compilare con i nomi dei responsabili e la descrizione degli incarichi
  • un elenco dei materiali necessari per lo svolgimento dell’attività
  • un testo di approfondimento relativo alla categoria assegnata
  • il materiale necessario per l’attività creativa

Per la creazione dei gruppi si è cercato di tenere in considerazione sia le competenze disciplinari che sociali dei vari componenti, rendendo ciascuno quanto più eterogeneo.

Nell’assegnazione dei ruoli sono state prese in considerazione le caratteristiche di ciascun alunno/a cercando di assegnarli in modo tale da risultare un po’ scomodi, ovvero ruoli che richiedevano competenze non pienamente acquisite dal bambino/a.

Particolare attenzione è stata posta allo sviluppo delle competenze metacognitive dei bambini e delle bambine. Accanto ad una riflessione stimolata dall’insegnante durante l’intero percorso, si è scelto di prevedere un momento di autovalutazione di gruppo al termine dell’attività.

 Competenze disciplinari

  • Organizzazione delle informazioni: da confuse a ordinate secondo una logica definita insieme
  • Approfondimento di una tematica
  • Realizzazione di un testo collettivo

 

METODOLOGIE:

lavoro di gruppo: brainstorming e categorizzazione

lavoro individuale: le interviste

cooperative learning

autovalutazione