Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

 

"La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari. Attiva le

azioni da intraprendere, regola quelle avviate, promuove il bilancio critico su

quelle condotte a termine. Assume una preminente funzione formativa, di

accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento

continuo” (Indicazioni nazionali per il curricolo, 2012).

 

 

In quest’ottica, il lavoro è stato incentrato sul perseguimento di una visione unitaria dell’alunno e del suo percorso d’apprendimento, che superasse una logica a segmenti scolastici. Proprio per questo, nell’a.s. 2014/2015 è stato elaborato il documento “Valutare in Verticale”, atto a sensibilizzare i docenti verso una mentalità prospettica “da Istituto Comprensivo”. Successivamente, sono stati formati gruppi di lavoro con l’intento di strutturare criteri di valutazione omogenei per classi e per ordini di scuola, a cui è seguita una fase di costruzione di prove quadrimestrali per “fascia”.

In quest’ottica, è stato realizzato uno strumento, il “Vademecum sulla Valutazione”, uno strumento che accompagna i docenti nella valutazione in itinere degli apprendimenti, oltre ad essere una guida, soprattutto per i docenti neoimmessi, per la compilazione del registro on line.

Parallelamente, sono stati formati dei gruppi che hanno lavorato sull’elaborazione dei curricoli verticali per ogni disciplina, alla luce delle nuove Indicazioni nazionali per il curricolo, tra cui anche il “curricolo emotivo” atto ad accompagnare lo sviluppo emozionale-affettivo degli alunni.

 

LA VALUTAZIONE D’ISTITUTO

 

Oltre la valutazione degli alunni, l’Istituto si è impegnato nel processo di autovalutazione.

Sono stati somministrati questionari a docenti, personale A.T.A., genitori, alunni di terza secondaria, al fine di valutare il processo formativo e la ricaduta delle azioni messe in atto dalla scuola.

E’ stato costituto un apposito Nucleo di Autovalutazione (N.A.I.) atto ad elaborare il Rapporto di Autovalutazione (R.A.V.) che ogni Istituto è chiamato annualmente a rendicontare insieme al Piano di Miglioramento (P.d.M.), volto a superare i punti di criticità emersi.

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (GRIGLIA VALUTAZIONE COMPORTAMENTO GIUDIZIO SINTETICO.pdf)GRIGLIA VALUTAZIONE COMPORTAMENTO GIUDIZIO SINTETICO.pdf[Griglia per la Valutazione del Comportamento deliberata dal Collegio dei Docenti in data 30 gennaio 2018]617 kB
Scarica questo file (Vademecum valutazione.pdf)Vademecum valutazione.pdf[ ]650 kB